Avis Comunale, a Modena nel 2017 record di raccolta sangue

/Avis Comunale, a Modena nel 2017 record di raccolta sangue

Avis Comunale, a Modena nel 2017 record di raccolta sangue

I risultati dello scorso anno nell’assemblea del 24 marzo. Superate le 11000 donazioni con oltre 500 donatori in più, grazie anche alla presenza nelle scuole e la collaborazione con le istituzioni cittadine.

Si è tenuta sabato 24 marzo all’ ex Manifattura l’assemblea annuale dei soci Avis della sezione comunale di Modena. Il presidente Adalberto Biasiotti ha illustrato nella sua relazione i dati del 2017, che con 11042 donazioni (345 in più del 2016) hanno superato l’obiettivo 11000 previsto per l’anno. Delle donazioni effettuate 6965 sono state di sangue intero, 3202 di plasma e 875 di piastrine e multicomponenti. Si tratta del record assoluto di raccolta in 67 anni di attività dell’ Avis comunale.

Aumentato anche il numero dei donatori, che ha raggiunto quota 7413, 505 in più rispetto al 2016 al netto di coloro che non hanno più potuto proseguire nelle donazioni. 7317 sono i donatori effettivi, di cui 4850 maschi che hanno effettuato 7.815 donazioni (70,8%) e 2737 femmine, con 3227 donazioni pari al 29,8% del totale.

I soli nuovi donatori hanno portato 798 donazioni, pari al 7,25% delle complessive. Di queste 217 sono frutto della campagna di sensibilizzazione nei 15 istituti superiori della città che hanno indirizzato gli studenti diciottenni alla donazione.

Proficua anche la collaborazione in atto con l’Accademia Militare di Modena, che nel 2017 ha coinvolto gli allievi ufficiali del primo anno del 198° corso portando, dopo la selezione, a 82 nuovi donatori fra i cadetti.

Molte altre nel corso dell’anno le occasioni in cui l’associazione ha incontrato la città per promuovere nuove donazioni: iniziative nelle scuole elementari e medie i cui risultati sono stati raccolti in un CD di oltre 500 elaborati dei ragazzi, ma anche tavoli con le facoltà di Medicina, Ingegneria, Matematica, Giurisprudenza, Feste, presenza negli ipermercati, la partecipazione alle “Officine della Solidarietà” con il Csv, il concorso comunale “Donazione e Solidarietà” con Aido, Admo e Aned, la presenza a “Gioco Sport” al Parco Ferrari.

Un lavoro incessante di promozione della cultura del dono rivolto in gran parte alle nuove generazioni e con l’impegno imprescindibile dei volontari formati da Avis. Tra le attività di formazione dei collaboratori anche l’aggiornamento sulla sicurezza antinfortunistica, mentre è imminente l’applicazione del regolamento europeo sulla protezione dei dati, pienamente recepito dall’ Avis modenese che si è fatta promotrice anche a livello regionale e nazionale di questo importante traguardo per la tutela dei dati personali dei donatori.

Nel corso dell’assemblea è avvenuta la consegna dei distintivi in rame, argento e argento dorato, mentre le benemerenze in oro verranno consegnate il 13 ottobre durante la Festa del Dono.

Al termine dell’incontro assembleare i soci sono stati invitati alla visita guidata alla mostra “La storia infinita della via Emilia” allestita all’Archivio di Stato nel programma di celebrazioni di Mutina Splendidissima.

By | 2018-03-31T12:04:07+00:00 26 marzo 2018|0 Commenti

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Come il 90% dei siti web, utilizziamo i cookie per aiutarci a migliorare il sito e per darti una migliore esperienza di navigazione. Senza i cookie alcuni elementi del sito non potranno essere attivati. Per maggiori informazioni leggi la nostra Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi