Modena, un genio poco noto della corte Estense

/Modena, un genio poco noto della corte Estense

Modena, un genio poco noto della corte Estense

Il 26 ed il 27 ottobre 2018, presso l’archivio di Stato di Modena, si terrà una mostra commemorativa in occasione del cinquecentenario della morte di Pellegrino Prisciani (nella foto in alto, un’incisione dell’epoca: al centro Pellegrino Prisciani, in alto a sinistra la città di Modena, a destra la città di Reggio Emilia e al centro a destra la città di Lendinara).

È un umanista della corte Estense, purtroppo ancora poco noto, perché i suoi numerosi volumi non sono stati ancora pubblicati. La direttrice dell’archivio di Stato di Modena, Patrizia Cremonini, ha avviato un intenso programma di classificazione e documentazione dei testi in questo umanista.

L’Avis comunale di Modena, sempre vicino ad ogni iniziativa che sviluppi la sensibilità della popolazione nei confronti della storia di questa terra, ha dato il suo sostegno alle operazioni di analisi spettrografica dei volumi cinquecenteschi, manoscritti da questo studioso. È stato così possibile ricostruire alcune parti del testo, di difficile lettura. Con l’occasione, è in corso anche una indagine di criptoanalisi di testi cifrati, allora in uso corrente per le comunicazioni riservate del Ducato.

Offriamo ai lettori un estratto di questo testo cifrato, invitandoli a cimentarsi nella decodifica del testo. In questo messaggio cifrato è probabilmente nascosto il nome di un importante alleato dei duchi, il cui nome però si voleva a quei tempi tenere segreto.

Una porzione del testo cifrato, di cui è in corso la criptoanalisi.

By |2018-09-04T09:36:34+00:004 settembre 2018|0 Commenti

Scrivi un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.