Festival della canzone dialettale modenese, tanti ospiti in musica e non solo

Venerdì 5 aprile alle 21 al Teatro Cittadella, a sostegno dell’Avis modenese Andrea Barbi presenta gli ospiti invitati a cantare sul palco in dialetto: Alberto Bertoli, Marco Baroni, Nevruz, Tobi1, Antonella Lo Coco da X-Factor (che canterà in dialetto siculo), Lele Chiodi e Davide Turci più, come ormai da tradizione, un “confinante”, in questo caso il bolognese Paolo Mengoli.

“Eviva al dialàtt!”, è il titolo e il motto del “Festival della canzone dialettale modenese” che ritorna con la sua ventesima edizione venerdì 5 aprile alle 21 al Teatro Cittadella di piazza Cittadella a Modena.

La serata è organizzata con e per l’Avis comunale modenese, a cui sarà devoluta in beneficenza parte dell’incasso (i biglietti,10 euro, si possono già acquistare al Bar Avis in via Livio Borri 40 a Modena dalle 8.30 alle 11.30).

Sull’architettura tradizionale della serata, già dall’anno scorso si è innestata una parte dedicata alla poesia dialettale, leggeranno Maurizio Marinelli e Mauro Bavutti, e quest’anno se ne aggiunge una dedicata a storie e luoghi della città affidata al giornalista Francesco Folloni. E soprattutto si conferma la scelta della dimensione esplicita del palcoscenico per presentarsi agli appassionati, ai curiosi e a tutti i cittadini con tanti ospiti musicali amati dal pubblico, che si mettono in gioco con il dialetto.

Il ventesimo Festival della canzone dialettale è organizzato dall’associazione “Variety comic & songs” e “I Poetineranti”, con patrocinio di Comune di Modena e Regione Emilia Romagna, in collaborazione con Acli regionale Arte e Spettacolo, e grazie al sostegno di BPER Banca.

La “scaletta” della serata è di Davide Turci, chitarrista cantante e compositore, Giacomo Ingrami, scrittore e paroliere, autore di “Sota l’ombra d’la Ghirlandeina”, e Roberto Roganti, poeta e romanziere, presidente de “I Poetineranti” con la superconsulenza del conduttore Andrea Barbi.

(aggiornato 01/04/2019)