Aiuta L’AVIS provinciale di Modena a svolgere sempre meglio il suo indispensabile compito

Destina il 5 per mille all’Associazione indicando il codice fiscale 80008350367.

Ci sono almeno 15 buone ragioni per farlo.

L’Avis provinciale riceve dall’Azienda Policlinico un rimborso per le unità di sangue e di plasma che raccoglie, col quale riesce, a mala pena, a fare fronte ai costi ordinari che sono:

  1. costi per il personale medico (72 persone) , infermieristico (46 persone) , tecnico (26 persone) amministrativo (19 persone) indispensabile per fare funzionare, ogni giorno e 7 giorni su 7 tutte le sedi dell’associazione e garantire che ogni giorno le 100 persone che in media vengono trasfuse in un anno trovino puntualmente il sangue e/o i suoi derivati di cui hanno bisogno;
  2. spese di funzionamento e di manutenzione delle 50 sedi associative comunali od equiparate e dei relativi punti di raccolta;
  3. acquisto, gestione e manutenzione degli automezzi (1 autoemoteca, 6 furgoni, 4 autovetture) ;
  4. attrezzature per la raccolta;
  5. costi per aggiornare le dotazioni informatiche;
  6. costi per la trasmissione dati e per la telefonia;
  7. attività di formazione e informazione rivolte al mondo della scuola;
  8. ristori, rimborsi spese di viaggio e benemerenze per i donatori;
  9. realizzazione e/o acquisto di materiale promozionale cartaceo e multimediale (opuscoli, manifesti, locandine, pieghevoli, gadget, video promozionali, portali per la scuola);
  10. iniziative promozionali ordinarie (feste sociali, manifestazioni sportive, ricreative, culturali);
    Per realizzare le attività straordinarie ulteriori, oltre alla grande disponibilità dei volontari (che come noto non hanno costi diretti), necessitano fondi aggiuntivi che derivano in buona parte dal 5 per mille.

Vediamo cosa abbiamo fatto in questi anni e cosa ci proponiamo di fare in futuro  con questi fondi:

  1. Dal 2012 al 2016, per fare fronte agli adempimenti necessari ad ottenere l’accreditamento istituzionale, l’Avis provinciale e le sedi locali hanno dovuto sostenere maggiori costi per circa 400.000 euro che sono serviti per adeguare i punti di raccolta, effettuare interventi di adeguamento di carattere impiantistico, incrementare la presenza di personale qualificato, formare il personale, disporre di nuove attrezzature. Impossibile senza 5 per mille.
  2. I donatori sono sempre più selezionati e sicuri. Ciò significa che per garantire il sangue necessario è indispensabile accrescere il numero dei donatori disponibili. Per questa ragione l’Avis ha realizzato nuove campagne di sensibilizzazione rivolte ai giovani e al mondo dello sport. Negli ultimi due anni sono stati utilizzati a tal fine oltre 30.000 euro Impossibile senza 5 per mille.
  3. Nel periodo estivo occorre una campagna promozionale mirata ad incrementare le donazioni di sangue per far fronte al fabbisogno della provincia di Modena e del resto dell’Italia. Ogni anno per tale campagna l’Avis spende oltre 15.000 euro. Impossibile senza 5 per mille.
  4. Per limitare in prospettiva i costi di gestione della sede di Modena e ridurre l’inquinamento attingendo a fonti di energia rinnovabili, verrà installato un impianto fotovoltaico del costo stimato di circa 90.000 euro. Impossibile senza il 5 per mille.
  5. Sono stati realizzati corsi di formazione rivolti al personale medico e infermieristico per fare fronte a quanto richiesto dalla normativa vigente. Impossibile senza 5 per mille.

Info: Avis Provinciale: Tel. 059/3684911  – email: avisnet@avismodena.it – FB @AvisProvincialeModena

UN ALTRO MODO DI DONARE.

PERCHE’ LE COSE DA FARE SIANO “POSSIBILI CON IL 5 PER MILLE”